mppu international

twitterfacebook

Le sue radici sono nella storia e nel carisma dell’unità di Chiara Lubich.
I prodromi sono il suo impegno per i poveri a Trento: con il primo gruppo di giovani mirano a risolvere il problema sociale in una città devastata dal 2° conflitto mondiale; in breve questa esperienza si diffonde nel mondo; si estende in ambito economico, nella promozione delle minoranze, nel diritto, nell’impegno per l’ambiente, nell’arte, nel mondo dell’educazione e della comunicazione, nel cercare una nuova relazione tra cittadini e rappresentanti eletti.
Fondamentali le testimonianze di impegno personale in politica di Igino Giordani, co-fondatore dei Focolari e membro dell’Assemblea Costituente e deputato in Italia, di Josef Lux vice primo ministro della Cechia, seguite da molte altre fino a Horacio Pirotta appassionato politico argentino.
2 maggio 1996, Napoli (Italia): un incontro tra Chiara Lubich e un gruppo di politici di differenti ruoli e riferimenti culturali. E’ in tale occasione - in una città devastata dalla camorra e in una fase difficile della politica nazionale italiana - che nasce formalmente il Movimento per l’unità. “Un movimento che abbraccia politici di tutti i partiti ... e crea una cultura che contagi ... al servizio di quanti cercano il bene ... Spero proprio che abbia fortuna”.
Sembrava inizialmente rivolto all’Italia, come spiegò allora Chiara Lubich ma presto diventa un’inondazione di idee, incontri, iniziative che raggiunge, nei continenti, politici di vari riferimenti culturali. Significativo l’intervento di Chiara Lubich rivolto ad un gruppo di parlamentari a Westminster, Londra, il 22 maggio 2004.

condividi questo articolo

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.