mppu international

twitterfacebook

Il Direttore Generale dell'UNESCO a Davos: Partner per la prosperità, l'inclusione e la capacità di adattarci al cambiamento

Dal 17 al 20 gennaio 2017 il Direttore Generale dell'UNESCO Irina Bokova sosterrà il rafforzamento della cooperazione globale per lo sviluppo inclusivo durante la riunione annuale del Forum economico mondiale di Davos-Klosters sul tema della Leadership reattiva e responsabile.

"Nelle parole del Presidente e fondatore del Forum Klaus Schwab, stiamo oggi vivendo una ardua sfida su tutta la linea del 'mondo complesso, incerto e ansioso.' - dal venire alle prese con la 4° rivoluzione industriale , al rafforzamento del multilateralismo efficace, per porre fine alla povertà e per la costruzione di una società più aperta e coesa ", ha detto la signora Bokova.

"Il tema di quest'anno sulla leadership reattiva e responsabile è una richiesta di collaborazione rafforzata, il dialogo e la ricerca comune di soluzioni a sfide che sono collettive e collegate tra loro per natura, ma che hanno colpito i più vulnerabili in tutto il mondo e minacciano la coesione delle nostre società , "ha detto la signora Bokova, alla vigilia dell'apertura del Forum.

Il Forum annuale Global Risks Report cita la disuguaglianza, la polarizzazione sociale e intensificando il degrado ambientale come i principali rischi dei prossimi 10 anni.

"Più che mai, abbiamo necessità di diventare capaci di adattarci al cambiamento, per arrivare alla radice delle cause di esclusione e di crisi, di investire in creatori di ricchezza e di fiducia comune, sostenuti da un senso di cittadinanza globale. Questo deve partire da una massiccia espansione delle opportunità per tutti di apprendere, insieme alla tecnologia  l'inclusione e il riconoscimento della cultura e del patrimonio culturale come fondamento di identità e di valori condivisi ".

Il Direttore Generale sosterrà i partenariati che promuovono l'inclusione, attraverso eventi formativi colmare il divario di competenze dei giovani, la tutela del patrimonio culturale durante i conflitti, la Commissione Banda Larga, dell'emancipazione delle donne e delle ragazze e la lotta contro la discriminazione nello sport, e mobilitare i leader e le società intorno gli obiettivi di sviluppo sostenibile e l'accordo di Parigi sul clima. Lei metterà in evidenza il Global Education Monitoring Report dell'Unesco, la pubblicazione su “Partnering for Prosperity: Education for green and inclusive growth,” pubblicato per la riunione annuale.

Gli impegni del Direttore Generale comprendono la partecipazione alla Commissione a Banda Larga per lo sviluppo sostenibile con ITU Segretario generale Sig. Houlin Zhao e il presidente del Ruanda Paul Kagame; una sessione sul Shaping the Future of Education and Skills Education con i Ministri dall'Argentina e gli Emirati Arabi Uniti; una tavola rotonda per l'istruzione e le SDGs ospitate dall'Università di Ginevra e Tsinghua; un evento ospitato dalla Varkey Foundation e International Education sulle implicazioni per l'istruzione della 4 ° rivoluzione industriale; una discussione ospitata dalla Fondazione Intel sull divario delle competenze giovanili; una sessione sulla risposta ai crisi dei Beni Culturali con le istituzioni Smithsonian e l'Organizzazione mondiale delle dogane; la posta in gioco di protezione del patrimonio culturale affrontato per la prima volta nel contesto del Forum’s Humanitarian Hub; un evento organizzato con il Centro della Federazione Russa per la tolleranza, psicologia e l'istruzione per combattere la discriminazione nello sport. Lei prenderà parte a discussioni in grado di sensibilizzare i leader mondiali sulla leadership responsabile e reattiva in un mondo multipolare; e ripristinare la stabilità in Medio Oriente e Nord Africa.

Nel corso della riunione annuale, l'UNESCO, Procter & Gamble e Save the Children pubblicizzerano un impegno per consentire l'accesso a più di 1000 giovani ragazze e donne che vivono in Giordania all'educazione a competenze di vita e di formazione lavoro. Il progetto è realizzato attraverso l'ufficio dell'UNESCO ad Amman.

Nella sua 47a edizione, nella missione di "migliorare lo stato del mondo", il World Economic Forum Annual Meeting riunisce i leader di governo mondiali, le imprese, le organizzazioni internazionali del mondo accademico e della società civile al fine di impegnarsi in attività di collaborazione per dare forma globale, regionale e gli ordini del giorno di settore. Nel 2015, il Forum è stato riconosciuto come l'Organizzazione internazionale per la cooperazione pubblico-privato da parte del Consiglio federale della Svizzera.

Fonte:www.unesco.org

 

http://www3.weforum.org/maintenance/public.htm

https://www.oxfam.org/sites/www.oxfam.org/files/file_attachments/bp-economy-for-99-percent-160117-en.pdf

condividi questo articolo

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 co governance

17-20 GENNAIO 2019

Castel Gandolfo

Roma - Italia

Pubblicazioni

Disarmo

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.