mppu international

twitterfacebook

Notizie

Rispettando le attese della vigilia che lo accreditavano del 41, 4% dei voti Moon Jae-in è stato eletto.
Moon Jae-in, 64 anni, ex avvocato dei diritti umani, è il leader del principale partito di opposizione, il Partito Democratico di centro-sinistra, favorevole a una politica economica espansiva e e fautore di una politica moderata nei confronti della Corea del Nord.

La sua vittoria è stata possibile anche per via degli scandali che hanno azzoppato i consevatori.

Al secondo posto col 23,3% figura Hong Joon-pyo, il candidato
conservatore del Liberty Korea Party, la parte più consistente del
partito dell’ex presidente deposta.

Il voto a un solo turno si è tenuto in 3 giorni, giovedi e venerdì scorsi e ancora questo martedì.

I candidati erano 15 ma solo 5 avevano reali chances di vittoria e ciascuno esprimeva visioni contrastanti sul futuro del Paese.

 

Fonte: Euronews

condividi questo articolo

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.